Norme Tecniche di attuazione del Piano Strutturale

Art. 69 Sistema del bacino del fiume Pesa

1. Nel territorio del sistema ogni azione di governo deve consentire o favorire il raggiungimento degli obiettivi di seguito elencati:

  • controllo delle trasformazioni sul patrimonio edilizio esistente al fine di garantirne la tutela dei caratteri morfotipologici;
  • realizzazione di percorsi e itinerari ambientali, culturali, storico-artistici e didattici;
  • idonee pratiche di difesa del suolo con particolare riferimento alla funzionalità del reticolo idrografico artificiale;
  • contenuti completamenti residenziali, nei limiti dimensionali del P.S..

2. Il RU può consentire modesti ampliamenti dell'area industriale presente in loc. Campomaggio. Il R.U. disciplina le trasformazioni ammesse sul manufatto diruto ex Cantina Invecchiamento vini perseguendone il recupero verso destinazioni pubblicistiche e/o di interesse pubblico e generale, anche di iniziativa privata, con esclusione di ogni possibilità di residenza, anche turistica.

3. I contenuti di cui al comma 1 del presente articolo sono raccolti nell'elaborato Str02, "Atlante dei Sistemi Territoriali e delle U.T.O.E.", parte integrante delle presenti norme, ed hanno valore prescrittivo nei confronti delle previsioni del R.U., degli strumenti urbanistici di dettaglio, dei piani e dei programmi di settore. In particolare i dimensionamenti massimi indicati nell'elaborato Str02, "Atlante dei Sistemi Territoriali e delle U.T.O.E." assumono valore prescrittivo e cogente.

4. Ferme restando le dotazioni territoriali prescritte per l'intero territorio comunale indicate nella scheda sui quantitativi di standard urbanistici necessari contenuto nell'elaborato Str02, "Atlante dei sistemi e delle U.T.O.E.", il R.U. dovrà prevedere dotazioni minime di parcheggio ad uso privato per la sosta stanziale differenziate in funzione delle diverse destinazioni d'uso ed in particolare:

  1. a. residenza: come indicate nella scheda sui quantitativi di standard urbanistici necessari contenuto nell'elaborato Str02 Atlante dei sistemi e delle U.T.O.E.;
  2. b. attività industriali e artigianali: 0,80 mq di parcheggio per ogni 1 mq di S.U.L.;
  3. c. commercio al dettaglio e pubblici esercizi: 1 mq di parcheggio per ogni 10 mc;
  4. d. commercio all'ingrosso: 0,80 mq di parcheggio per ogni 1 mq di S.U.L.;
  5. e. attività direzionali: 1 mq di parcheggio ogni 2,50 mq di S.U.L.;
  6. f. attività turistico-ricettive: 1 mq di parcheggio per ogni 3 mq di S.U.L., garantendo comunque almeno un posto auto effettivo per ogni camera.

Il R.U. dovrà inoltre prevedere il reperimento di dotazioni di parcheggio ad uso privato per la sosta di relazione per i nuovi esercizi commerciali al dettaglio e all'ingrosso

5. È ammessa la nuova edificazione abitativa rurale.