Norme Tecniche di attuazione del Regolamento Urbanistico

Articolo 2 Ambito di applicazione, contenuti

Il RU si applica all′intero territorio comunale.
Ai sensi dell′articolo 55 della Legge, il RU contiene:

  1. 1) la disciplina per la gestione degli insediamenti, individuata e definita tramite:
    1. a) il quadro conoscitivo dettagliato del patrimonio edilizio e urbanistico esistente e delle funzioni in atto, da aggiornarsi periodicamente;
    2. b) il perimetro aggiornato del centro abitato, comprendente tutte le aree edificate e i lotti interclusi;
    3. c) la disciplina dell′utilizzazione, del recupero e della riqualificazione del patrimonio edilizio e urbanistico esistente, compresa la tutela e la valorizzazione degli edifici e dei manufatti di valore storico ed artistico;
    4. d) l′individuazione delle aree all′interno del perimetro del centro abitato nelle quali è permessa l′edificazione di completamento e/o ampliamento degli edifici esistenti;
    5. e) le aree per le opere di urbanizzazione primaria e secondaria nel rispetto degli standard di cui all′articolo 53, comma 2, lettera c), della Legge;
    6. f) la disciplina del territorio rurale ai sensi del titolo IV° capo III° della Legge;
    7. g) la disciplina delle trasformazioni non materiali del territorio che detta criteri per il coordinamento tra le scelte localizzative, la regolamentazione della mobilità e dell′accessibilità, gli atti di competenza del comune in materia di orari e la disciplina della distribuzione e localizzazione delle funzioni di cui all′articolo 58 della Legge;
    8. h) la valutazione di fattibilità idrogeologica degli interventi anche ai fini del vincolo idrogeologico di cui alla Legge regionale n.39/2000 in base all′approfondimento degli studi di natura idrogeologica, geologica ed idraulica;
    9. i) le aree e gli ambiti sui quali perseguire prioritariamente la riqualificazione insediativa.
  2. 2) la disciplina delle trasformazioni degli assetti insediativi, infrastrutturali ed edilizi del territorio, individuata e definita tramite:
    1. a) l′individuazione degli interventi di addizione agli insediamenti esistenti consentiti anche all′esterno del perimetro del centro abitato;
    2. b) gli ambiti interessati da interventi di riorganizzazione del tessuto urbanistico;
    3. c) gli interventi che in ragione della loro complessità e rilevanza si attuano tramite piani attuativi di cui al Titolo V, Capo IV, Sezione I;
    4. d) le aree destinate alle politiche di settore del comune;
    5. e) le infrastrutture da realizzare e le relative aree;
    6. f) l′individuazione dei beni sottoposti a vincolo espropriativo ai sensi degli articoli 9 e 10 del D.P.R. 8 giugno 2001 n.327.

Gli interventi di completamento e/o ampliamento degli edifici esistenti di cui al precedente comma, punto 1), lettera d), e quelle di addizione, di riorganizzazione e delle politiche di settore di cui rispettivamente al punto 2), lettere a), b) e d), concorrono al dimensionamento del RU.