Norme Tecniche di attuazione del Regolamento Urbanistico

aggiornate alla Variante n° 7 - Variante semplificata - Scheda TU4 - Caserma dei VV.F. Viale Cavour

Approvata con D.C.C. n° 6 del 30.01.18
Vigente dal 25.07.18
vigente

Art. 107 Indirizzi per l'utilizzo della vegetazione in ambito urbano

1. Per assicurare una maggiore utilizzo di vegetazione autoctona in ambito urbano negli interventi di arredo vegetale, nonché di riqualificazione di aree verdi esistenti, le specie da privilegiare - salvo motivate scelte progettuali - sono quelle indicate nella seguente tabella.

Tab. 3 - Specie vegetali da utilizzare in ambito urbano
Le indicazioni di altezza (h) e diametro della chioma (d) si riferiscono ad un'età di 20-25 anni dell'albero o dell'arbusto e sono utilizzabili per il calcolo del COSV.
ALBERI
Acer campestre L. Testucchio, Loppo h 7 m; d 5 m - Caducifoglio
A lento sviluppo, utilizzato come essenza da siepe o da forestazione in suoli spogli, umidi e declivi o per creare zone di rifugio nelle campagne.
In passato era uno dei sostegni viventi della vite. Rustico, vegeta bene sia in suoli sciolti che compatti, purché profondi e freschi e non asfittici. Ottimo per stabilizzare terreni franosi. Tollera abbastanza bene il freddo e predilige esposizioni soleggiate o a mezz'ombra.
Celtis australis L. Bagolaro, Spaccasassi h 9 m; d 7 m - Caducifoglio
Rustico e frugale, vegeta anche su terreni calcarei, ricchi di scheletro o addirittura rocciosi grazie al potente apparato radicale, non teme la scarsità d'acqua, ma sfrutta l'abbondanza di sali minerali. Viene impiegato nei parchi cittadini nel verde urbano e nelle alberature stradali per la resistenza all'inquinamento e la longevità.
Cupressus sempervirens L. Cipresso Forma fastigiata h 8 m; d 1 m
Forma horizontalis h 8 m; d 3,5 m - Sempreverde
Rustico senza molte esigenze per quanto riguarda il tipo di terreno.
Diospyros kaki L. Kaki h 7 m; d 4 m - Caducifoglio - Fruttifero
Si adatta a molti tipi di substrato, predilige terreni profondi e freschi
Eryobotrya japonica L. Nespolo del Giappone h 5 m; d 3 m - Sempreverde - Fruttifero
Si adatta a molti tipi di substrato, predilige terreni profondi e freschi
Ficus carica L. Fico h 7 m; d 5 m - Sempreverde - Fruttifero
Si adatta a molti tipi di substrato, predilige terreni profondi e freschi
Fraxinus ornus L. Avorniello, Orniello h 10 m; d 7 m - Caducifoglio La sua rusticità ne consente l'introduzione su terreni da ricolonizzare, poiché non possiede particolarmente esigenze pedologiche. Tollera molto bene i substrati calcarei e anche quelli tendenzialmente pesanti, inoltre resiste molto bene alla siccità e all'inquinamento.
Fraxinus angustifolia Vahl Frassino meridionale h 9 m; d 4,5 m - Caducifoglio
Necessita di un substrato ricco di sostanza organica ed elementi minerali con struttura limoso-argillosa, profondo ed in grado di rimanere fresco per lungo tempo.Preferisce inoltre suoli a reazione neutra o subacida; tollera in ogni caso abbastanza bene il calcare.
Juglans regia L. Noce h 8 m; d 5 m - Caducifoglio - Fruttifero
Si adatta a molti tipi di substrato, predilige terreni profondi e freschi
Malus domestica Borkh Melo h 5 m; d 3 m - Caducifoglio - Fruttifero
Si adatta a molti tipi di substrato, predilige terreni profondi e freschi
Morus alba L. Moro, Gelso bianco h 7 m; d 5 m - Caducifoglio
Predilige terreni profondi, umidi ma senza ristagni idrici; eliofilo, resiste sufficientemente bene ai freddi invernali dei nostri ambienti; tollera in ogni caso la siccità.
Olea europea L. var. europaea Olivo h 5 m; d 3 m - Sempreverde - Fruttifero
Si adatta a molti tipi di substrato, predilige però quelli tendenzialmente sciolti calcarei asciutti ed esposizioni soleggiate.
Populus alba L. Gattice, Pioppo bianco h 18 m; d 10 m - Caducifoglio
Predilige luoghi esposti al sole e caldi, terreni freschi, profondi e ben aerati e drenati anche se tollera bene i suoli argillosi e quelli calcarei. Ama l'acqua, ma teme il ristagno idrico prolungato e le situazioni di asfissia in generale. Viene impiegato nelle alberature stradali e a scopo ornamentale nei parchi e nei giardini.
Esistono anche forme colonnari adatte per viali (fastigiata).
Populus nigra L. Albero, Pioppo nero h 19 m; d 10 m - Caducifoglio
Predilige terreni profondi, freschi, ben drenati e con un buon contenuto di sali minerali. Non teme situazioni di temporanee inondazioni e substrati umidi; non ama molto i substrati calcarei.
Populus nigra L. cultivar italica Pioppo cipressino h 19 m; d 3 m - Caducifoglio
Portamento colonnare (fastigiato); a livello paesaggistico-ornamentale vengono generalmente impiegati gli esemplari maschili.
Populus tremula L. Albarello, Gattero, Pioppo tremulo h 16 m; d 6 m - Caducifoglio
Non ha esigenze pedologiche particolari, ma il suo sviluppo è favorito dai terreni ricchi di sostanza organica, sali minerali e freschi.
Tollera comunque molto bene i suoli argillosi e quelli umidi. Ama la luce ma sopporta anche esposizioni particolarmente ombreggiate.
Quercus cerris L. Cerro h 10 m; d 6 m - Caducifoglio
Predilige suoli sub-acidi con struttura anche argillosa purché siano profondi, freschi e tendenzialmente umidi. Si adatta anche a terreni leggermente calcarei (non in quelli molto calcarei).
Quercus ilex L. Leccio h 9 m; d 6 m - Sempreverde
Rustico, predilige terreni asciutti e condizioni climatiche miti; resiste a condizioni di prolungata siccità e terreni anche relativamente poveri. Vegeta sia in condizioni di elevata luminosità che di parziale ombreggiamento. Resistente alle avversità e ai danni da inquinamento.
Quercus pubescens Will. Roverella, Querce comune h 8 m; d 8 m - Caducifoglia
Rustica, predilige ambienti a clima caldo non troppo umido, si adatta a molti substrati sia argillosi che sciolti e tollera anche terreni molto calcarei e aridi; non sopporta i ristagni idrici.
Populus tremula L. Albarello, Gattero, Pioppo tremulo h 16 m; d 6 m - Caducifoglio
Non ha esigenze pedologiche particolari, ma il suo sviluppo è favorito dai terreni ricchi di sostanza organica, sali minerali e freschi. Tollera comunque molto bene i suoli argillosi e quelli umidi. Ama la luce ma sopporta anche esposizioni particolarmente ombreggiate.
Prunus armeniaca L. Albicocco h 7 m; d 5 m - Caducifoglio - Fruttifero
Si adatta a molti tipi di substrato, predilige terreni profondi e freschi.
Prunus avium L. Ciliegio h 9 m; d 6 m - Caducifoglio - Fruttifero
Si adatta a molti tipi di substrato, predilige terreni profondi e freschi.
Prunus domestica L. Susino h 5 m; d 3 m - Caducifoglio - Fruttifero
Si adatta a molti tipi di substrato.
Prunus persica L. Pesco h 5 m; d 3 m - Caducifoglio - Fruttifero
Si adatta a molti tipi di substrato. Poco longevo, soggetto a varie patologie.
Quercus robur L. Farnia h 10 m; d 8 m - Caducifoglia
Predilige terreni profondi, non importa se molto o poco argillosi; per l'attecchimento, dopo la messa a dimora e nei primi anni successivi, necessita di irrigazioni o di un substrato abbastanza umido. Eliofila che preferisce esposizioni "aperte" e ampi spazi. Esistono anche forme colonnari idonee per viali (fastigiata).
Salix alba L. Vetrice h 13 m; d 11 m - Caducifoglio
Igrofilo, cresce bene nei terreni freschi e profondi, ma anche in quelli umidi e argillosi, sopportando bene la sommersione.Viene impiegato per rinsaldare scarpate e rive di corsi d'acqua.
Salix alba L. subsp. vitellina (L.) Arcang. Salcio, Salcio da vinchi h 10 m; d 8 m - Caducifoglio
Ha rami giovani flessibili giallo-oro, di effetto soprattutto nella stagione invernale.
Igrofilo, cresce bene nei terreni freschi e profondi, ma anche in quelli umidi e argillosi, sopportando bene la sommersione.
Sorbus domestica L. Sorbo h 9 m; d 6 m - Caducifoglio
Eliofilo, predilige terreni sassosi, sciolti o argillosi, ma profondi e senza ristagni idrici; si adatta molto bene anche ai suoli calcarei.
Sorbus torminalis (L.) Crantz Mangiàcolo, Magnusello, Ciavardello h 10 m; d 7 m - Caducifoglio
Eliofilo a lenta crescita ma molto longevo; predilige suoli acidi o sub-acidi, argillosi, profondi, ma si adatta bene anche a substrati calcarei e sassosi.
ARBUSTI
Arbutus unedo L. Corbezzolo, Albatro h 5 m; d 3 m - Sempreverde
Si adatta a molti tipi di substrato, predilige però quelli tendenzialmente sciolti e subacidi ed esposizioni soleggiate o parzialmente ombreggiate. Manifesta in ogni caso una discreta tolleranza al calcare e agli agenti inquinanti.
Buxus sempervirens L. Bosso, Bossolo, Verde h 2 m; d 1 m - Sempreverde
Ha uno sviluppo lento ed è indifferente al tipo di substrato, vegetando sia in quelli argillosi compatti che in quelli poveri e sassosi (è molto indicato per terreni calcarei). Da esposizione sia soleggiata che a mezz'ombra; resiste bene agli agenti inquinanti atmosferici; non ha problemi di sopravvivenza in ambienti siccitosi o in climi rigidi (tollera bene le gelate). Usato prevalentemente per siepi.
Crataegus monogyna Jacq. Biancospino h 5 m; d 3 m - Caducifoglio
Eliofilo, anche se sopporta un parziale ombreggiamento; molto rustico, adattandosi a molti tipi di clima e di terreno, con predilezione per quelli argillosi e calcarei, mediamente profondi. Può essere usato per formare siepi.
Ilex aquifolium L. Agrifoglio h 5 m, d 3,5 m - Sempreverde
Predilige luoghi ombreggiati ma luminosi e teme le variazioni climatiche accompagnate da repentini sbalzi termici. Vegeta ottimamente in terreni sabbiosi a reazione acida, ricchi di sostanza organica ed elementi minerali, non tollera substrati molto calcarei. Per la buona resistenza all'inquinamento può essere impiegato nella formazione di siepi in città.
Juniperus communis L. Ginepro h 5 m, d 3 m - Sempreverde
Estremamente rustico, vegeta in tutti i tipi di terreni, tollera bene i climi rigidi e la siccità.
Laurus nobilis L. Alloro h 5 m; d 2,5 m - Sempreverde
Rustico, si adatta relativamente bene al freddo ma non sopporta gelate prolungate. Predilige terreni profondi ricchi di elementi nutritivi; su terreni poveri il suo sviluppo è limitato e vengono facilitati gli attacchi da parte di crittogame ed insetti. Si adatta, inoltre, a esposizioni parzialmente ombreggiate. Può essere usato per siepi.
Lonicera etrusca Santi Madreselva h 1,5 m; d 1 m - Caducifoglia
Si adatta sia a esposizioni soleggiate che a mezzo sole e resiste egregiamente nei climi rigidi; non ha particolari esigenze pedologiche, ma soffre la siccità che pregiudica la fioritura. A scopo ornamentale è impiegata per la formazione di pergolati e per rivestire muri o barriere.
Mespilus germanica L. Nespolo h 3 m; d 2 m - Caducifoglio
Ama posizioni soleggiate, è molto rustico e poco esigente come tipo di substrato; predilige in ogni caso terreni più o meno argillosi e profondi, non troppo calcarei e siccitosi; è molto resistente al freddo e tollera i ristagni idrici ed i substrati umidi.
Pyracantha coccinea Roem. Agazzino h 2 m, d 1,7 m - Sempreverde Rustico, adattabile a molti tipi di substrato, compresi quelli argilloso e calcarei; predilige però suoli umidi e ricchi di sostanza organica ed esposizioni soleggiate o leggermente ombreggiate. Tollera abbastanza bene il freddo (meno le gelate prolungate) e resiste agli agenti inquinanti atmosferici; utilizzato per siepi.
Rhamnus alaternus L. Linterno h 5 m; d 3 m - Sempreverde
Rustico, di facile coltura e adatta per l'impiego ornamentale; predilige esposizioni soleggiate, terreni ben drenati e ricchi di sostanza organica ma si adatta anche a terreni magri o argillosi; tollera bene l'ombra. È in grado di resistere alle basse temperature ed a lunghi periodi siccitosi. Si può usare per siepi o barriere sempreverdi o come singolo cespuglio o alberello.
Rosa sp. pl. Rosa, varie specie h 2 m; d 1 m - Sempreverde o caducifoglia
La rusticità rende facile la coltura di quasi tutte le specie di rosa ornamentale. Ne esistono numerose specie e numerosissime varietà, a cespuglio, ad alberello o rampicanti. La rosa è da sempre è la regina dei giardini.
Rosmarinus officinalis L. Rosmarino, Ramerino h 2 m; d 1 m - Sempreverde
Rustico e frugale. Pur prediligendo terreni calcarei e soleggiati, si adatta a qualunque ambiente. Spontaneo sulla costa è coltivato ovunque come aromatizzante dei cibi.
Salvia officinalis L. Salvia h 0,70 m; d 1 m - Sempreverde
Piccolo arbusto rustico e frugale. Pur prediligendo terreni calcarei e soleggiati, si adatta a qualunque ambiente. Viene coltivato ovunque come aromatizzante dei cibi.
Viburnum tinus L. Lentaggine h 3 m; d 2 m - Sempreverde
La sua rusticità la rende di facile coltura e adatta per l'impiego ornamentale; predilige esposizioni soleggiate, terreni ben drenati e ricchi di sostanza organica; tollera bene l'ombra. è in grado di resistere alle basse temperature ed a lunghi periodi siccitosi. Usata per siepi o barriere sempreverdi o come singolo cespuglio ad effetto.
Vitis vinifera L. Vite h 3m; d 1 m - Caducifoglio - Fruttifero
Liana generalmente usata in filari o pergole. Richiede terreni profondi e, tranne gli ibridi euro-americani (cosiddette fragole) deve essere innestata su vite americana, resistente alla fillossera, e trattata con anticrittogamici contro gli attacchi di oidio e di peronospora.

2. Le specie indicate nella tabella 3 costituiscono anche riferimento privilegiato per la piantumazione delle aree di verde privato posto all'interno dei singoli lotti.