Norme Tecniche di attuazione del Regolamento Urbanistico

aggiornate alla Variante n° 7 - Variante semplificata - Scheda TU4 - Caserma dei VV.F. Viale Cavour

Approvata con D.C.C. n° 6 del 30.01.18
Vigente dal 25.07.18
vigente

Sono evidenziati gli eventuali articoli modificati dalla Variante selezionata
mostra solo gli articoli modificati dalla Variante attualmente selezionata

Art. 108 Viabilità carrabile

1. La viabilità carrabile, evidenziata nelle tavole RU2 ed RU3 è destinata alla circolazione e alla sosta dei veicoli, con specifiche restrizioni disciplinate dal PGTU.

2. Il riassetto e l'incremento della vegetazione di arredo tiene conto delle indicazioni di cui al precedente art. 107.

3. Nella collocazione della segnaletica stradale e della cartellonistica pubblicitaria deve essere garantito il mantenimento e l'eventuale ripristino della agevole fruibilità pedonale dei marciapiedi.

4. Nelle strade con pavimentazione storica (pietra serena, mattonati, acciottolati) non è ammessa la sostituzione con gli asfalti.

5. Nelle piazze e nei larghi viene favorito, compatibilmente con le esigenze e gli usi in atto, il mantenimento e la riaffermazione del ruolo storico di luoghi di incontro, sia attraverso la riqualificazione delle pavimentazioni, degli arredi urbani e vegetali, sia attraverso la progressiva riduzione degli spazi dedicati alla sosta delle auto.

6. Nelle strade bianche non individuate quali invarianti strutturali dall'art.39 delle NTA del PS, potranno essere consentite lievi modifiche del tracciato al fine di migliorare la vivibilità e la sicurezza degli insediamenti attraversati. Nei tratti prospicienti i nuclei posti lungostrada, è altresì consentita la depolverizzazione del manto stradale. Gli interventi di cui sopra sono da valutare nei singoli casi, in relazione alla morfologia ed all'aspetto dei luoghi, per quanto riguarda soluzioni e modalità.

Art. 109 Parcheggi a raso pubblici o di uso pubblico (Mbr)

1. Nei parcheggi a raso di uso pubblico viene garantita, compatibilmente con le situazioni di contesto, una dotazione arborea atta a garantire l'ombreggiamento dei veicoli e l'eventuale abbattimento dell'inquinamento acustico e dell'aria.

2. È ammessa la realizzazione di eventuali servizi igienici, in conformità con il Piano dei Chioschi. È altresì ammessa la possibilità di realizzare e/o istallare piccoli manufatti tipo bancomat, distributori automatici, ecc.

3. Nei rifacimenti di parcheggi esistenti deve essere verificata la possibilità di sostituire i preesistenti manti di asfalto con pavimentazioni permeabili.

Art. 110 Parcheggi coperti pubblici o di uso pubblico (Mbs)

1. I parcheggi coperti pubblici o di uso pubblico comprendono i parcheggi in struttura de il Campo (Fontanella), il Duomo (Porta S. Marco), S. Francesco (B. Peruzzi), Santa Caterina (Esterna Fontebranda), Policlinico (Scotte), S. Miniato (Contratto di Quartiere), Colonna di S. Marco - indicati con la sigla Mbs nelle tavole RU2 - nonché altre strutture private di uso pubblico.

2. Sono consentiti interventi di MS, RRC e RI.

3. Non sono ammessi cambiamenti di destinazione d'uso, ad eccezione - per i parcheggi privati di uso pubblico - della trasformazione in parcheggi o box pertinenziali di servizio ad unità immobiliari limitrofe.