Schede di Trasformazione

MONNA AGNESE- DISCIPLINA NORMATIVA AR 3

SEZIONE I - Profili generali dell'intervento

Intervento di riqualificazione che consiste nella riconversione funzionale dell'immobile adibito a liceo "Monna Agnese". Si tratta di porzione del complesso in muratura risalente al XIV secolo.

  • - destinazione d'uso: Residenza convenzionata. Servizi culturali. Artigianato di servizio. Esercizi di vicinato, bar, ristoranti, limitatamente al piano terra.
  • - intervento edilizio: Restauro e risanamento conservativo.
  • - strumento di attuazione: Intervento edilizio diretto.
  • - prescrizioni:
    • - il taglio degli alloggi dovrà essere adeguato alle caratteristiche tipologiche e strutturali del complesso.
Estratto della cartografia che inquadra l'area interessata

SEZIONE II - Fattibilità

Inquadramento cartografico dell'area interessata: visibili i parametri di fattibilità

L'area in oggetto è compresa all'interno della pericolosità idraulica 1 e della pericolosità geomorfologica 2; pertanto, dato il tipo di intervento, si attribuisce una fattibilità geomorfologica G.2 ed idraulica I.1.

Riguardo alla vulnerabilità degli acquiferi, la zona in oggetto non è classificata come sensibile.

Nel caso in cui l'intervento riguardi la struttura fondale o preveda un aumento di carico, essendo l'area in classe 3 di pericolosità sismica, in sede di predisposizione del progetto edilizio dovrà essere eseguita una campagna di indagini geofisiche e geotecniche che definiscano spessori, geometrie e velocità sismiche al fine di valutare il contrasto di rigidità sismica tra copertura e bedrock sismico (S.3).

Relativamente all'aspetto geologico si segnala la presenza, proprio al limite NW della zona in oggetto, di una cavità sotterranea che proviene dal Palazzo della Provincia e che si trova a circa 6 m di profondità dal p.c.. A tale riguardo durante la campagna di indagini ed i rilievi preliminari all'esecuzione dell'opera occorrerà verificare che l'intervento non interferisca con il cunicolo sotterraneo.